Migliore bilancia analogica

Migliore bilancia analogica

Bilance analogiche: superate o ancora attuali?

Come spesso accade dietro ad invenzione si trova sempre una necessità o una finalità che deve essere soddisfatta o raggiunta. Nel caso delle bilance la finalità preponderante che portò alla loro invenzione si ritrova nella quotidianità: in particolare nelle attività legate al commercio e all’artigianato, ma anche, ovviamente, anche alla scienza, fisica e medicina. Con il mutare dei tempi, inoltre, il ruolo delle bilance, e soprattutto delle bilance pesapersone, è diventato esponenzialmente più importante in ragione della grande attenzione che viene data ad oggi al controllo del peso, sia per ragioni mediche (il peso è infatti un elemento determinante da monitorare per molte patologie), sia per ragioni estetiche.

Ad oggi, infatti, forse siamo un po’ tutti vittime della classica corsa alla cossidetta “prova costume” ed in generale in ogni casa si trova almeno una bilancia che ci serve a controllare sempre la nostra forma fisica. Quindi, proprio per questo, nel corso degli anni le tipologie ed i modelli di bilance pesapersone si sono moltiplicati in maniera impressionante e numerosi sono anche i siti web che ne parlano e aiutano a districarsi nell’immenso mondo di bilance pesapersone esistenti.

Come appena detto, dunque, la varietà di bilance pesapersona ad oggi esistenti è praticamente infinita: analogiche, digitali, elettroniche, meccaniche, ecc. Allo stesso modo, i settori di utilizzo di esse sono i più disparati e vanno dall’uso casalingo nelle nostre dimore, fino al settore medico, sportivo e dietetico. E’ da sottolineare, però, come le caratteristiche di una bilancia cambino in maniera importante a seconda dell’ambito di utilizzo, anche se in linea generale possiamo dire che per tutti i tipi di bilance pesapersona affidabilità, accuratezza e durabilità siano qualità fondamentali.

Fatta questa premessa, parliamo adesso delle bilance pesapersona analogiche e delle sue caratteristiche.

Caratteristiche delle bilance analogiche e differenze rispetto a quelle digitali o elettroniche

Una bilancia analogica si riconosce come tale per la classica presenza di un indicatore, nella maggior parte dei casi una lancetta, che, a seconda del peso, o meglio la forza della massa, impressa sulla pedana, segna il peso della persona su un’apposita ruota numerata sottostante alla lancetta o indicatore. Questo primo tratto distintivo rappresenta anche la grande differenza con gli altri tipi di bilance: le bilance digitali o elettroniche, infatti, invece di avere una lancetta che meccanicamente segna il peso su una ruota numerata, hanno la capacità di trasformare il peso percepito in un segnale elettrico che immediatamente viene trasferito su un display in numeri.

Una volta chiarita questa fondamentale differenza tra bilance analogiche e digitali bisogna affrontare un pregiudizio ormai molto diffuso riguardo a questa prima tipologia di bilance pesapersona: generalmente, infatti, le bilance analogiche vengono ritenute meno precise e meno durevoli, mentre quelle digitali sembrano godere di una fama ben più favorevole.

Al riguardo, tuttavia, è necessario fare alcune precisazioni al fine di aiutare il cliente nella scelta della bilancia più corretta ai propri scopi.  Tale preconcetto, infatti, trova solo parziale fondamento nel caso si compari una bilancia digitale di medio – alta qualità (e di conseguenza di medio – alto prezzo) rispetto ad una bilancia analogica: in questo caso, appunto, la probabilità che la durabilità nel tempo e precisione della bilancia analogica sia inferiore rispetto a quella digitale va tenuta in debita considerazione.

Ulteriore aspetto che presumibilmente ha alimentato questo pregiudizio nei confronti delle bilance analogiche risiede nella divisione della bilancia. Generalmente, infatti, la maggior parte delle bilance pesapersona, sia analogiche che digitali, è caratterizzata da una divisione di lettura basata sui 500 grammi: ogni tacchetta o il numero che appare sullo schermo, quindi, va di 500 in 500 grammi.

Tuttavia esistono anche modelli in cui la misurazione del peso è più dettagliata permettendo appunto la visualizzazione del peso di 100 grammi in 100 grammi; tale possibilità, però, è data solamente da modelli di bilance pesapersona digitali di alta qualità ed è proprio per questo che si è alimentato il generale pregiudizio nei confronti delle bilance analogiche e della loro precisione.

Se si legge superficialmente questo dato, infatti, le bilance digitali sembrano essere senza dubbio più precise ed affidabili rispetto alle analogiche. Ad uno sguardo più attento ed informato, però, ciò che veramente influenza e determina precisione ed affidabilità di una bilancia pesapersona, sia analogica che digitale, è la sua taratura: anche le bilance digitali, infatti, pur essendo apparentemente più preciso possono trarre in errore se perdono una corretta taratura nel corso del tempo o non sono tarate correttamente fin dal principio.

In ragione di quanto detto, dunque, è fondamentale, se si vuole essere sicuri di avere una bilancia efficiente e precisa, conoscere il metodo di taratura, o meglio di calibrazione, della propria bilancia. Per questo motivo, inoltre, appare erroneo dichiarare a priori una bilancia pesapersona analogica inferiore in precisione ed affidabilità rispetto ad una bilancia digitale: se la calibrazione e manutenzione di essa è corretta, infatti, anche una bilancia analogica è perfettamente affidabile e potenzialmente idonea per l’uso casalingo, ma non solo, senza essere inferiore alle sue “cugine” digitali.

Le bilancie Analogiche più vendute online

Bestseller No. 1
Salter 484 WHKR Bilancia Pesapersone Analogica Compatta, Argento/Bianco
  • Progettata con una lente ingrandimento, questa bilancia pesapersona meccanica è facile da leggere e dispone di una risoluzione eccellente per dare una lettura accurata
Bestseller No. 2
Bestseller No. 3
Salter Bilancia Pesapersone Meccanica, Pesa Persone Analogica, Stile Retrò, Capacità di Peso 150...
  • BILANCIA PESAPERSONE: Salter Housewares, è un’azienda Inglese; è stata fondata nel 1760, ha continuato a crescere e prosperare nel negozio di articoli per la casa, grazie alla accuratezza e...
Bestseller No. 9
Bilancia Pesa Persona Digitale, Mpow Bilancia Pesapersone Impedenziometrica Diagnostica Bluetooth...
  • 13 ANALISI DELLA COMPOSIZIONE DEL CORPO ESSENZIALE- La bilancia impedenziometrica può misurare in modo completo e preciso: Peso, BMI, Grasso Corporeo, Peso Corporeo Senza Grassi, Grasso Sottocutaneo,...
Bestseller No. 10
Medisana PSD Bilancia Personale Meccanica fino a 150 kg, analogica, Scala Retrò in Design Classico...
  • Stile retro: tornate all’anno 1960; la bilancia pesapersone analogica è disponibile in un design retro senza tempo e si adatta ottimalmente per misurare con stile il peso

Testare una bilancia analogica

Alla luce di quanto detto abbiamo individuato alcuni semplici passaggi da compiere per aiutarci a capire se la nostra bilancia pesapersona analogica sia affidabile:

  • Il primo passo da compiere sta nell’azzerare la bilancia, una sorta di reset. Il modo di eseguire tale procedura varia a seconda della tipologia di bilancia, nel caso di una bilancia analogica l’azzeramento viene fatto premendo la superficie di essa con la mano e successivamente sollevandola da terra. In questo modo l’ago dovrebbe fermarsi sullo zero, altrimenti sarà necessario operare manualmente girando la rotella posta sul fondo della bilancia (tendenzialmente vicino al quadrante) fino a portare la lancetta di indicazione sullo zero.
  • Successivamente è necessario selezionare un oggetto di cui si conosce precisamente il peso (come un sacco da 1 kg di farina o zucchero) che quindi sia facile da spostare ma abbastanza pesante per essere rilevato dalla bilancia.
  • Ripetere questa pesatura dell’oggetto di prova più volta, almeno cinque (il numero deve essere sempre dispari in modo da non ottenere risultati finali divisibili), al fine di assicurarti che la bilancia non cambi il peso rilevato da una volta all’altra.
  • Altro importante passo è quello di pesare contemporaneamente due oggetti diversi per testare l’affidabilità e precisione della bilancia nel caso di una distribuzione non uniforme dei pesi. Questo esperimento appunto replica il peso, non sempre distribuito equamente, dei due piedi di una persona quando sale sulla piattaforma della bilancia.
  • Ulteriore test utile da svolgere è quello di pesarsi con in mano un oggetto di cui si conosce il peso e successivamente ripetere la medesima azione con un oggetto di peso diverso. Solo se tra una pesatura e l’altra viene rilevata la variazione del peso (che appunto dovrebbe consistere nella differenza di peso dei due oggetti) allora sarà garantita l’affidabilità della bilancia.
  • La prova finale consiste nello spostare la bilancia in un’altra stanza poiché spesso la precisione della misurazione viene influenzata dalla tipologia di superficie su cui essa viene appoggiata. Solitamente, infatti, è meglio posizionare la bilancia su una superficie dura ed omogenea, evitando tappeti o simili. Se il peso del soggetto non varia da una stanza all’altra allora la precisione della bilancia sarà incontestabile.